40DEGREES: Arianna Chieli nominata Digital Strategist

40Degrees annuncia l’ingresso di Arianna Chieli in qualità di digital strategist.

Arianna Chieli vanta una lunga carriera nel web, ricca di esperienze eterogenee che le hanno permesso di attraversare tutte le evoluzioni della rete. Giornalista, sfrutta le competenze maturate sui social, creando format social, web e tv, occupandosi di influencer marketing e brand journalism.

La collaborazione tra 40Degrees, l’agenzia nata nel corso del 2022, e Arianna Chieli nasce da una visione comune verso una tipologia di content creation in cui l’influencer marketing è utilizzato come leva per raccontare storie, instaurare relazioni e promuovere valori in maniera sinergica tra brand e creator

“Il mio obiettivo è di portare in 40Degrees un grande contributo creativo, con un focus soprattutto nello sviluppo di nuovi format, seguendo le loro evoluzioni nel tempo in linea con i trend, le esigenze dei brand, le peculiarità dei creator e l’interesse degli utenti. Con l’ascesa dei Reel e di TikTok, abbiamo davanti a noi un palinsesto da riempire che offre molte possibilità, e creare dei contenuti d’impatto e innovativi può essere un valore aggiunto per tutti. Sia per chi ci trascorre del tempo per intrattenersi, sia per chi, con la creator economy, ci lavora”, commenta Arianna Chieli.

“Con Arianna abbiamo spesso incrociato le nostre strade in questi anni in cui il fenomeno dei content creator è diventato sempre più centrale nelle strategie dei brand. In 40Degrees siamo sicuri che il suo ingresso rappresenterà un valore aggiunto non indifferente per arricchire la nostra offerta. Nel 2022 è aumentato il numero e la varietà delle attività di branded content, con podcast, video hero, format simil televisivi, in cui il creator non viene usato solo in ottica earned, ma soprattutto come produttore di contenuti. Un’evoluzione fondamentale verso la realizzazione di campagne e progetti non più basati solo sulle cosiddette vanity metrics, ovvero il numero di follower, ma soprattutto per l’affinità con il brand, la capacità di saper raccontare e intrattenere e l’originalità e la qualità dei contenuti. In questo 2023 rafforzeremo la unit dedicata ai branded content e lavoreremo sempre di più in progetti dove il format è in primo piano, valorizzando il prodotto ma anche l’interesse degli utenti”, dice Matteo Pogliani, Ceo 40Degrees