Luca de Meo, CEO del Gruppo Renault, sarà Presidente di ACEA il prossimo anno

Il Consiglio di amministrazione dell’Associazione europea dei costruttori di automobili (ACEA) ha eletto Luca de Meo, CEO del Gruppo Renault, Presidente per il 2023. A partire dal 1° gennaio, de Meo assumerà la presidenza dal CEO di BMW, Oliver Zipse, che ha ricoperto la carica negli ultimi due anni.

Il Presidente uscente di ACEA, Zipse: “Questi ultimi anni sono stati segnati dalla pandemia di COVID, dalle interruzioni della catena di approvvigionamento, dalla guerra in Ucraina e dalla crisi energetica, che hanno avuto un profondo impatto sul nostro settore”.

“Tuttavia, l’industria automobilistica europea è stata la spina dorsale industriale affidabile dell’UE in tempi altamente volatili. Allo stesso tempo, abbiamo messo in guardia contro l’eccesso di regolamentazione e chiesto che la neutralità tecnologica sia la base della competitività dell’UE.”

Il Presidente entrante di ACEA, de Meo: “Guardando al futuro, abbiamo urgente bisogno che l’Europa attui politiche che sostengano pienamente il nostro obiettivo di decarbonizzazione e ci consentano di affrontare la crescente concorrenza globale”.

“Accogliamo con favore il lavoro su una legge europea sulle materie prime, che dovrebbe sostenere la resilienza economica del continente e il passaggio a emissioni zero. La nostra industria è impegnata a investire massicciamente nella mobilità elettrica e a garantire la creazione di valore e posti di lavoro in Europa”.

“La proposta Euro 7 nella sua forma attuale, tuttavia, sottrarrebbe enormi risorse umane e finanziarie all’elettrificazione, proprio nel momento in cui altre regioni del mondo stanno creando un ambiente di investimento attraente per la mobilità a emissioni zero”.

“L’ACEA continuerà a sostenere un equilibrio tra ciò che è buono per l’ambiente, ciò che è buono per l’economia europea e ciò che è buono per la società”.

Il Presidente di ACEA viene eletto per un periodo di un anno, una volta rinnovabile, dagli amministratori delegati delle sue aziende associate, i principali produttori europei di automobili, furgoni, camion e autobus.