Arm annuncia la nomina di Paul E. Jacobs e Rosemary Schooler nel suo CdA

Arm ha annunciato oggi la nomina dei nuovi membri del CdA, il Dott. Paul E. Jacobs, presidente e CEO di XCOM Labs ed ex-CEO e presidente esecutivo di Qualcomm Inc., e Rosemary Schooler (in foto), già vicepresidente aziendale e general manager di Data Center e AI Sales per Intel. Entrambi portano ad Arm una notevole esperienza in aziende pubbliche dallo sviluppo tecnologico alla strategia aziendale e corporate governance mentre la società continua a prepararsi alla quotazione in borsa.

“Le conoscenze uniche e la profonda esperienza che Paul e Rosemary portano all’azienda ci aiuteranno ad ampliare e diversificare il nostro CdA mentre forniamo enorme valore ad Arm in un momento così importante nel nostro percorso”, ha dichiarato Rene Haas, CEO di Arm.

Haas ha aggiunto, “Paul ha una straordinaria esperienza nello sviluppo di tecnologie all’avanguardia e nella guida di Qualcomm in un’eccezionale fase di crescita, mentre Rosemary ha dimostrato superiori capacità di leadership, di definizione ed esecuzione di priorità strategiche, guidando l’innovazione e coltivando le relazioni con i clienti in una gamma di aziende Intel durante la sua lunga carriera in azienda. Non vedo l’ora di lavorare a fianco di Paul e Rosemary, mentre rafforziamo la nostra posizione di leadership nell’ecosistema dei semiconduttori e ci prepariamo ai mercati pubblici”.

“Lavoro con Arm dalle origini degli smartphone e di internet con connessione wireless”, ha aggiunto Paul E. Jacobs. “Con il progressivo dilagare dell’informatica si creano nuove opportunità di sviluppo della posizione leader sul mercato di Arm. Sono entusiasta di entrare nel CdA di Arm e collaborare con il team di portata mondiale dell’azienda per aiutare a guidare le future rivoluzioni tecnologiche”.

“Arm è posizionata per essere un leader nei settori dei semiconduttori e del computing”, ha commentato Rosemary Schooler. “Lavorare con i clienti per risolvere le loro sfide tecnologiche più complesse è l’obiettivo della mia carriera da sempre. Sono entusiasta di entrare in Arm e non vedo l’ora di aiutare la società ad ampliare la sua impronta informatica connessa in tutto il mondo”.