ACEA cresce nel settore del trattamento e stoccaggio rifiuti in Abruzzo con l’acquisizione del “Polo Cirsu”

ACEA (nella foto Giuseppe Gola, Amministratore delegato) rende noto di essersi aggiudicata, tramite la controllata ACEA Ambiente, il ramo d’azienda denominato “Polo Cirsu” (sito in Località Casette di Grasciano Notaresco – Teramo), a seguito della partecipazione alla procedura competitiva indetta con l’avviso di vendita del Tribunale di Teramo –
Fallimento CIRSU S.p.A. Reg. Fall. N. 91/2015.

All’esito della stessa, ACEA Ambiente è risultata maggior offerente con un importo di Euro 19.100.000.
Il ramo d’azienda è composto dalla discarica denominata “Grasciano1” completamente esaurita nei volumi autorizzati; dalla nuova discarica denominata “Grasciano2” consistente in un primo lotto pari a 234.000 mc e un secondo lotto da realizzare, con una volumetria autorizzata di mc. 246.000,00; da un impianto di riciclaggio e compostaggio e da una piattaforma per la valorizzazione dei rifiuti da raccolta
differenziata e beni durevoli.

Per ACEA questa acquisizione rappresenta un passo in avanti nella sua strategia di crescita nel settore del trattamento dei rifiuti e un ulteriore rafforzamento in Abruzzo dove è già presente con la società Deco.