La Federazione Internazionale di Robotica elegge Marina Bill come nuova Presidente

Kenji Yamaguchi è stato nominato nuovo vicepresidente di IFR

Il consiglio di amministrazione della Federazione internazionale di robotica (IFR) ha eletto Marina Bill di ABB come nuovo presidente. Kenji Yamaguchi di FANUC nominato nuovo vicepresidente di IFR.

“Sono onorata di guidare l’IFR come presidente e servire il nostro settore e ringrazio i membri dell’IFR per la loro fiducia e supporto”, ha affermato Marina Bill. “Il ritmo di cambiamento senza precedenti che stiamo vivendo nel business globale offre un’opportunità storica per plasmare l’industria per la prossima generazione. La robotica e l’automazione creano soluzioni flessibili, sostenibili ed efficienti per aziende di tutte le dimensioni: riducono al minimo i costi, promuovono la resilienza e apportano benefici alla società”.

Bill ha ringraziato il suo predecessore per il suo lavoro: “Milton Guerry è entrato in carica all’inizio della pandemia di COVID-19 e ha servito l’industria affrontando un gran numero di sfide. Ha lavorato incessantemente come nostro ambasciatore e sono orgoglioso di continuare questa missione insieme al nostro nuovo vicepresidente, Kenji Yamaguchi”.

Marina Bill è a capo del Global Marketing & Sales per il business Robotics di ABB, che conta circa 11.000 dipendenti e opera in oltre 100 sedi in 53 paesi. Ha oltre 25 anni di esperienza in una serie di ruoli di gestione, vendite e marketing nell’automazione presso ABB. 

Kenji Yamaguchi ricopre il ruolo di Direttore, Presidente e CEO di FANUC CORPORATION da aprile 2019. Dopo essere entrato a far parte dell’azienda nell’aprile 1993, ha iniziato la sua carriera con la ricerca e lo sviluppo di robot industriali e ha contribuito allo sviluppo di numerosi modelli. Le sue principali responsabilità passate includono la direzione del dipartimento di ingegneria della produzione e della divisione di produzione, insieme alla divisione aziendale CNC. Ha completato il master presso il Dipartimento di Ingegneria Meccanica di Precisione, Graduate School of Engineering, l’Università di Tokyo nel marzo 1993.