Boeing: il Chief Communication Officer Ed Dandridge consegna le sue dimissioni

Ed Dandridge è stato il sesto CCO del gigante aerospaziale dal 2017

Ed Dandridge, Chief Communication Officer di Boeing – la sesta persona a ricoprire il ruolo più importante nel settore delle comunicazioni del gigante aerospaziale e della difesa dal 2017- , ha lasciato l’azienda.

“Le nostre priorità cambiano in base alle mutevoli circostanze e Ed Dandridge, vicepresidente senior, Chief Communications Officer e membro del nostro consiglio esecutivo, ha informato me e il suo team che, a causa di problemi sorti di recente, la sua prima priorità in questo momento deve essere sia la sua famiglia. Rispetto Ed e rispetto questa decisione”, dichiara il Presidente e CEO David Calhoun.

“Nei suoi quasi due anni alla guida del nostro team di comunicazione, Ed ci ha aiutato a continuare a ricostruire la fiducia e a lavorare attraverso le profonde interruzioni sociali e globali che hanno avuto un impatto significativo sul nostro settore. Sono profondamente grato a Ed per i suoi servizi dedicati alla nostra azienda durante un periodo difficile e auguro a lui e alla sua famiglia tutto il meglio”, ha scritto Calhoun.

Ann Schmidt, vicepresidente per le comunicazioni aziendali, guiderà il team di comunicazione di Boeing fino all’assunzione del successore di Dandridge.

Dandridge è entrato in Boeing meno di due anni fa dal colosso assicurativo AIG, dove ha trascorso gli oltre due anni come Chief Marketing and Communication Officer.

Dandridge è succeduto al vicepresidente esecutivo e direttore finanziario Greg Smith, che è stato CCO ad interim dalle dimissioni di luglio di Niel Golightly. Golightly lasciò la Boeing dopo soli sei mesi nel ruolo dopo che un dipendente si era lamentato di una lettera che aveva scritto nel 1987 dicendo che le donne non dovrebbero essere in combattimento.

Golightly aveva sostituito Anne Toulouse , ritiratasi alla fine del 2019 dopo una carriera di tre decenni in Boeing. Tolosa era entrata nel ruolo nel settembre 2018 quando Phil Musser, adducendo motivi familiari, ha lasciato la Boeing un anno dopo essere stato assunto dopo che il capo delle comunicazioni di lunga data Tom Downey si è ritirato nel 2017.

Boeing ha subito un’importante reputazione e crisi finanziarie dopo che due dei suoi jet 737 Max si sono schiantati a cinque mesi l’uno dall’altro nel 2018 e nel 2019. Gli incidenti in Indonesia ed Etiopia sono costati la vita a 346 persone.

Boeing ha registrato il suo terzo anno consecutivo di perdite nel 2021 , poiché i suoi problemi sono stati aggravati dal Covid, dalla cancellazione degli ordini e dall’impossibilità di consegnare il suo jet 787 Dreamliner a causa di difetti di produzione.