Moncler: la tennista Maria Sharapova entra a far parte del CdA

Maria Sharapova (nella foto), imprenditrice ed ex tennista russa, soprannominata La Tigre Siberiana e considerata una delle tenniste più forti della sua generazione – in carriera ha vinto cinque tornei del Grande Slam, diventando quindi una delle dieci giocatrici della storia ad avere completato il Career Grand Slam – fa il suo ingresso nel CdA di Moncler, azienda di lusso italiana di origini francesi fondata nel 1952 a Monestier-de-Clermont, località sciistica vicino a Grenoble, specializzata in abbigliamento e accessori. 

Durante l’assemblea del CdA sono state nominate anche Bettina Fetzer – Vice President Communications & Marketing di Mercedes-Benz – e Jeanne P. Jackson – che ha lavorato per 16 anni in Nike e attualmente è Amministratore Delegato di MSP Capital, Private Equity e società di consulenza della quale è anche fondatrice – e sono stati riconfermati Remo Ruffini nel ruolo di Presidente del luxury brand e Marco De Benedetti nel ruolo di Vicepresidente.

“Un importante ciclo di business si chiude e uno nuovo ha inizio. Ringrazio tutti i membri del CdA uscente per averci accompagnati in questi anni contribuendo al nostro percorso di trasformazione digitale, di continua integrazione della sostenibilità nel modello di business e di esplorazione di modi sempre nuovi di interagire e comunicare. Un ringraziamento particolare va a Nerio Alessandri, Virginie Morgon e Stephanie Phair che dopo uno straordinario percorso insieme lasciano il loro incarico. Sono felice di dare il benvenuto a Bettina Fetzer, Jeanne Jackson e Maria Sharapova che entrano nel CdA e che, con i loro profili e le loro esperienze, supporteranno lo sviluppo della nostra visione ‘Beyond Fashion, Beyond Luxury’. I loro punti di vista e le loro competenze rafforzeranno la nostra conoscenza della cultura delle nuove generazioni e la capacità di costruire e alimentare community diverse in linea con l’obiettivo aziendale di connettersi a sempre più e nuove audience nel mondo”, commenta Ruffini.