Ennio Doris lascia Mediolanum

Il consiglio di amministrazione di Banca Mediolanum riunitosi ieri oggi ha preso atto delle dimissioni dalla carica di presidente e amministratore rassegnate dal fondatore Ennio Doris. “Superando la soglia degli 80 anni penso sia venuto il momento di ridurre almeno in parte il mio impegno quotidiano nella Banca”, ha detto Doris, la cui sostituzione sarà oggetto di prossime deliberazioni del board, con il supporto delle preventive valutazioni da parte del Comitato Nomine e Governance della Banca. A quest’ultimo Comitato, il cda ed il collegio sindacale all’unanimità hanno proposto la nomina di Doris a presidente onorario, nomina da effettuarsi in occasione di una prossima assemblea degli azionisti che sarà chiamata a deliberare anche in merito alle opportune modifiche statutarie già approvate dal cda al fine di prevedere tale figura.