Andrea Corradini nuovo amministratore delegato di Navigare

Cambio ai vertici di Navigare che ha nominato come nuovo amministratore delegato Andrea Corradini. Il manager è in azienda da ben 14 anni, ed e subentrato a Leonardo Glionna dallo scorso primo marzo. A riportare la notizia è Fashion Network. “Stiamo proseguendo nella nostra riorganizzazione, che prevede in una prima fase l’ulteriore rilancio della distribuzione diretta e una verifica di quella wholesale, per noi molto importante”, ha spiegato Corradini. “La mia nomina va vista in piena continuità con il percorso di Leonardo Glionna. Semplicemente, il consiglio d’amministrazione ha ritenuto più logico avere alla guida di Navigare una figura che per le sue caratteristiche fosse più direttamente in grado di mettere in pratica questi piani”.

Dal punto di vista distributivo, il brand, di proprietà di Consilium Sgr, fa il proprio ingresso nel Regno Unito con una “presenza-test” nei department store della catena John Lewis. Tra gli altri, Navigare guarderà con particolare attenzione ai Paesi dell’Est Europa, tra cui l’area dell’ex Jugoslavia, e quindi Serbia, Croazia, Montenegro e Slovenia, che pesa per i due terzi dei ricavi esteri, e della Russia. In Italia, che pesa per l’80% del fatturato, il brand conta 450 clienti multimarca, cinque monomarca diretti e 12 negozi outlet. “Non abbiamo previsto aperture di monomarca nel 2019, ma stiamo valutando due aperture di outlet, uno in un centro importante e l’altro nella zona di Pescara”, ha spiegato l’AD.

Il fatturato 2018 è leggermente calato rispetto ai 30 milioni dell’anno precedente, ma la reddività, come si legge, “continua a salire, tanto da essere raddoppiata nello scorso esercizio”. Questa cifra non include il dato dei licenziatari Italia e neanche la Cina, che non è controllata direttamente.