Economia, il GOTHA

Exploit

Costruttore, editore, finanziere e noto ai più col soprannome di ‘ottavo re di Roma’. Imprenditore vecchio stampo e razionale, appassionato di numeri e monete antiche. Uno dei protagonisti delle grandi manovre sullo scacchiere bancario e assicurativo. “Sembra sempre impossibile, fino a quando non è fatto”. (Nelson Mandela)

FRANCESCO GAETANO CALTAGIRONE

Gruppo Caltagirone

Fondatore

VOTO: 8

Dopo la morte del padre ha preso in mano le redini dell'azienda diventando così una vera business woman. Il suo primo lavoro dopo il college è stato costruire il dipartimento delle risorse umane dell'azienda di famiglia. Affianco a lei nella vita e nel lavoro il marito John York nonché co-Presidente della società. Persone buone di cuore che insieme forniscono le risorse e la guida per sostenere la celebre storia dei 49ers.

DENISE DEBARTOLO YORK

San Francisco 49ers

Proprietaria e co-Presidente

VOTO: 8-

Nel corso della sua carriera internazionale, ha avuto l’opportunità di interagire con leader mondiali e illustri personaggi del mondo politico e non solo. Grazie alle sue molte conoscenze, ha avuto il privilegio di sviluppare stretti rapporti con alcune delle figure più influenti della storia moderna. Nel suo punto di vista, così come nel mondo degli affari, il cambiamento è inevitabile. In un’epoca di conflitti, auspica che la nuova generazione di leader politici e imprenditoriali possa imparare dagli errori del passato e affrontare il futuro con coraggio.

KAMEL GHRIBI

GKSD Investment Holding Group, ospedale IRCCS San Donato, Consiglio aziendale europeo senza scopo di lucro sull'Africa e il Medio Oriente, ospedale universitario GSD IRCCS San Raffaele, ospedale di ricerca Galeazzi-Sant'Ambrogio

Presidente, Vicepresidente

VOTO: 8½

Da dieci anni ai vertici della società, ha portato la banca tra le principali leader del sistema creditizio europeo. Per il sesto anno consecutivo, è stato premiato come miglior CEO delle banche europee. È un leader attento alla coesione sociale, come dimostrato dall'impegno di Intesa Sanpaolo nell'economia reale e nei provvedimenti volti a ridurre le disuguaglianze sociali. Anche quest’anno, la banca è stata inclusa nei prestigiosi Dow Jones Sustainability World Index e Dow Jones Sustainability Europe Index, che rappresentano alcuni dei più importanti indici di sostenibilità a livello mondiale ed europeo. “Le due cose più importanti non compaiono nel bilancio di un’impresa: la sua reputazione ed i suoi uomini”. (Henry Ford)

CARLO MESSINA

Intesa Sanpaolo

Amministratore Delegato e Consigliere Delegato

VOTO: 9

Nominato “Imprenditore dell’Anno” nel 2017, ha costruito una carriera ricca di esperienze nel mercato azionario, mostrando fin da giovane una grande passione per gli investimenti, caratterizzata da coraggio e un talento imprenditoriale senza precedenti. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti per le sue attività, tra cui il premio "Innovazione 2000" dalla International Academy of Ceramics e il "Premio Innovazione 2017" alla XXI edizione del Premio EY Imprenditore dell'Anno. Da sempre, è il principale punto di riferimento per le varie aziende del gruppo di cui è proprietario.

ROMANO MINOZZI

Iris Ceramica Group

Fondatore e Presidente

VOTO: 8

: Vincitore del Premio Socrate nel 2017, si è sempre distinto per la sua ammirevole riservatezza nelle iniziative di beneficenza e solidarietà attraverso la sua fondazione, dedicata al sostegno di chi soffre e affronta difficoltà economiche. Imprenditore impegnato nella sostenibilità, punta non solo alla salvaguardia dell’ambiente nei processi produttivi, ma anche alla sostenibilità economica per tutti gli stakeholder e alla sostenibilità sociale, principi che guidano ogni sua iniziativa. Dice: “Sono un industriale della ceramica, cuocio la terra.

ERNESTO PELLEGRINI

Gruppo Pellegrini

Presidente e Amministratore Delegato

VOTO: 9

Uno dei manager più brillanti del panorama italiano, ha garantito all'azienda un ruolo di rilievo internazionale nel settore della tecnologia e della competenza automobilistica Made in Italy. Una storia di rinascita e di diversificazione in vari settori, ma è sempre rimasto concentrato su quello che sa fare meglio: le gomme.

MARCO TRONCHETTI PROVERA

Pirelli

Vice Presidente Esecutivo

VOTO: 8

In ascesa

Sopranominato il "Cavaliere d’acciaio", è un imprenditore di lunga data che rappresenta ancora la generazione dei costruttori, figli del miracolo economico. È tra i “nuovi miliardari italiani“ nella classifica “Forbes Billionaires 2023“.

GIOVANNI ARVEDI

Finarvedi SpA

Fondatore

VOTO: 7½

Molto apprezzabile la sua stabilità in momenti drammatici: per la stagione politica e per gli assestamenti dei grandi gruppi editoriali. Punta forte sul mondo dei fumetti: ha acquisito il 51% di Edizioni Star Comics, primario player dell'editoria dei fumetti, famoso per la pubblicazione in Italia del manga Dragonball. L'obiettivo del deal è quello di raggiungere una posizione di leadership nel settore. È stata nominata Cavaliere del Lavoro per il suo impegno e la sua dedizione nel mondo dell’editoria e delle imprese.

MARINA BERLUSCONI

Gruppo Mondadori, Fininvest

Presidentessa

VOTO: 8

: Imprenditore per tradizione familiare ma soprattutto per vocazione, è uno dei nomi più rilevanti dell'industria mediatica e dello spettacolo non solo in Italia, ma anche a livello europeo. Pur essendo riservato e schivo, continua a consolidare la sua posizione nel mercato televisivo italiano, recentemente aggiudicandosi un quarto canale e ampliando la sua influenza a livello europeo, infliggendo così un duro colpo alla Rai. Ha saputo distinguersi e guadagnare un rispetto autentico anche al di fuori dell'ombra del celebre genitore, dimostrando le proprie capacità imprenditoriali e visionarie.

PIER SILVIO BERLUSCONI

Mediaset, RTI

Vice Presidente e Amministratore Delegato

VOTO: 8

Un Manager carismatico e poliedrico con alle spalle una grande esperienza che gli ha permesso di gestire situazione complesse. Nel 2011 è stato nominato Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica. “Fare l’imprenditore non è un lavoro è un’attitudine”. (Jack Dorsey)

FRANCO BERNABE’

Franco Bernabè Group, Acciaierie d'Italia Holding (ex Ilva), AlixPartners

Fondatore e Presidente, Senior Advisor

VOTO: 6½

La sua carriera imprenditoriale inizia nel 1995 quando fonda Cairo Pubblicità, concessionaria delle testate Io Donna. Un grande manager che ha trasformato le proprie passioni in imprese. A lui è andato uno dei nostri Premi Socrate nel 2017. Ha stipulato un accordo milionario con DAZN. “I realisti sanno dove stanno andando. I sognatori sono già lì”. (Robert Orben)

URBANO CAIRO

Cairo Communication, Gruppo Rcs

Presidente del Cda, Presidente e Amministratore Delegato

VOTO: 8-

Ha tracciato un percorso professionale che ha spaziato attraverso diverse importanti cariche manageriali. Ha una visione chiara e decisa per il futuro dell’azienda. Un manager coraggioso, intuitivo e con un grande fiuto per gli affari con una consolidata esperienza alla spalle. La sua avventura nella società inizia con la volontà di attuare nuovi piani per il futuro. “L’ottimismo è la fede che porta al successo. Non si può far niente senza fiducia e speranza”. (Helen Keller)

FLAVIO CATTANEO

Enel

CEO and General Manager

VOTO: 7½

Manager con una competenza e una fama internazionale indiscusse, vanta una carriera densa di successi. Si distingue per la sua attenzione verso le opportunità di crescita dei giovani e si fa valere grazie a un approccio serio e rigoroso, sia nella vita professionale che in contesti internazionali. È in grado di sfatare lo stereotipo che associa gli italiani a una figura pasticciona anche negli affari, dimostrando costantemente la propria capacità e affidabilità. “C'è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti.” (Henry Ford)

VITTORIO COLAO

General Atlantic

Vice Presidente dell'EMEA

VOTO: 8-

È genoano e questo gli assicura la nostra simpatia pregiudiziale. Sta mantenendo un basso profilo.

MAURIZIO COSTA

Mediobanca

CDA

VOTO: 7+

Un triennio sulle montagne russe per il settore energetico e non solo, ma è riuscito ad attraversare la tempesta con ottimi risultati. Ha costruito la sua carriera in ENI arrivando a raggiungere risultati importanti. È considerato il nuovo ministro degli esteri

CLAUDIO DESCALZI

Eni

Amministratore Delegato

VOTO: 8-

Amato, esaltato, ma anche detestato e criticato. In tutta la sua carriera ha saputo navigare con finezza la politica, prima italiana e poi europea. ll suo segreto è saper essere diretto, ma rimanere un professionista riservato. Di lui si dice che non propone e non delega, ma decide in autonomia. Non puoi guidare nessuno se non ti distingui tra la folla”. (Margaret Thatcher)

MARIO DRAGHI

Italia

Ex Presidente del Consiglio

VOTO: 8-

Come al ballo delle debuttanti, anche lui è entrato nella classifica degli uomini più ricchi d’Italia. Ha investito nel settore dell’immobiliare di lusso ottenendo buoni risultati. Mattarella lo ha nominato Cavaliere del Lavoro. “Le cinque abilità imprenditoriali essenziali per il successo: concentrazione, selezione, organizzazione, innovazione e comunicazione”. (Harold S. Geneen)

JOHN J.P. ELKANN

EXOR, Stellantis, Ferrari, GEDI Gruppo Editoriale S.p.A.

Ex Amministratore Delegato, Presidente

VOTO: 7

Arrivato primo alla gara per la gestione di A21 e parte del sistema autostradale del Nord-Ovest è stato squalificato perché la società con chi ha fatto l’offerta era sprovvista della qualifica di costruttori, come richiesto dal bando. Un errore banale nella gara per la gestione di A21 gli è costato caro: squalificato per non aver rispettato le richieste del bando. Un manager del suo calibro non può permettersi sviste di questo tipo o rischia una disfatta totale. Dovrebbe circondarsi da superconsiglieri. Recentemente ha deciso di costituire la nuova Gavio Global Specialties, interamente controllata e con un capitale di 100 mila euro, entrando così nel mondo del brokeraggio assicurativo.

BENIAMINO GAVIO

Aurelia, Argo Finanziaria

Presidente

VOTO: 7-

Un manager riservato e schivo. Oltre al suo impegno nel settore delle telecomunicazioni, ha avuto un ruolo significativo anche nel settore dell'editoria. La sua carriera è stata caratterizzata da una combinazione di competenze finanziarie, manageriali e strategiche, che lo hanno reso una figura di rilievo nel panorama aziendale italiano. Ha ricevuto il prestigioso Premio Socrate nel 2020.

LUIGI GUBITOSI

Luiss Guido Carli University, Advent International, The Trilateral Commission

Presidente, Operating Partner, Italian Member of the Trilateral Commission

VOTO: 8

Dal calcio all’editoria. Un manager lungimirante che nel corso della sua carriera è riuscito a reinventarsi in molti settori. Il suo lungo percorso professionale e istituzionale lo hanno portato a rivoluzionare il settore della formazione in Italia. "Il management non è nulla più che la motivazione degli altri." (Lee Iacocca)

DANILO IERVOLINO

Gruppo BFC Media

Editore

VOTO: 7½

Imprenditore concreto e visionario. Il re del caffè è passato dal chicco alla tazzina con splendidi successi, la sua si conferma un'azienda resiliente. Sotto la sua guida, l’azienda è diventata un brand riconosciuto a livello globale, anche per i suoi valori etici. È stato nominato Cavaliere del Lavoro 2018 dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “L’innovazione è lo strumento specifico dell’imprenditoria. L’atto che favorisce il successo con una nuova capacità di creare benessere”. (Peter Ferdinand Drucker)

ANDREA ILLY

illycaffè S.p.A.

Presidente

VOTO: 7½

Figura di spicco nel panorama imprenditoriale italiano. Marcegaglia è stata la prima donna a ricoprire la carica di Presidente di Confindustria È nota per la sua competenza professionale e per il suo prestigio nel settore, un esempio ispiratore per tutti coloro che aspirano a raggiungere il successo nel mondo degli affari.

EMMA MARCEGAGLIA

Gruppo Marcegaglia, B20

Presidente e Vice Ceo, Chair

VOTO: 7+

Scaltro e intelligente. È convinto che la connettività sia il motore del progresso. Ha sviluppato la sua carriera maturando una grande esperienza nel mondo delle telecomunicazioni e ha fondato una società di consulenza per gli investimenti.

MARCO PATUANO

Mp Invest, CELLNEX

Fondatore e Amministratore unico, CEO

VOTO: 6½

L’ingegnere pescarese che ha conquistato il mondo della farmaceutica. Il suo nome spesso viene agli onori delle cronache più per la crescita straordinaria del suo patrimonio, che lo pone tra gli uomini più ricchi d’Italia e del mondo.

STEFANO PESSINA

Walgreens Boots Alliance

Fondatore e Presidente

VOTO: 7½

Un manager responsabile che unisce saggezza e profonda conoscenza del mondo societario. Con la fiducia e il rispetto dei suoi collaboratori, guida con successo l'evoluzione e la riorganizzazione strategica delle società sotto la sua guida.

MARCO SALA

International Game Technology, De Agostini,

Executive Chair, Amministratore delegato

VOTO: 7

Ha iniziato il suo percorso imprenditoriale nella storica azienda di famiglia. Guida uno dei maggiori gruppi di infrastrutture globali con determinazione e visione. Il suo approccio strategico mira alla crescita continua e pensa che gli Stati Uniti abbiano bisogno del made in Italy.

PIETRO SALINI

Gruppo Webuild

Amministratore Delegato

VOTO: 7+

Nel corso della sua carriera, ha ricoperto una serie di importanti incarichi manageriali all'interno di aziende operanti a livello internazionale. Grazie ai successi ottenuti in oltre 40 anni di attività professionale, è stato insignito di numerosi premi e riconoscimenti, incluso il prestigioso Premio Socrate 2022 per il suo merito eccezionale. "La differenza tra un uomo e un altro non è nella mera abilità… è nell’energia”. (Thomas Arnold)

FRANCESCO STARACE

EQT Group, SEforALL

Partner, Chairman of the Board

VOTO: 8½

Stabile

Imprenditore attore del cambiamento, sempre pronto ad affrontare nuove sfide. Anche se spesso si crede che sia sul punto di cedere, dimostra sempre di avere una grande resilienza e un'incredibile capacità di rialzarsi, come se avesse sempre una nuova sferzata di energia. “Questo definisce l’imprenditore e l’imprenditorialità – l’imprenditore cerca sempre di cambiare, reagisce al cambiamento, e lo sfrutta come un’opportunità”. (Peter Ferdinand Drucker).

LUIGI ABETE

Fondazione Bnl, Luiss Business School

Presidente

VOTO: 6+

Un vero self made man. Imprenditore, editore, re delle cliniche private e politico assenteista. Oggi soprannominato Asso piglia tutto. Nel corso della sua carriera è stato però sotto accusa per varie traversie tra cui tentata corruzione, una personalità quindi dalle mille sfaccettature.

ANTONIO ANGELUCCI

Gruppo Angelucci

Fondatore

VOTO: 6½

Un visionario che tutti amano. La sua compagnia è passata dalla gestione di un'unica nave di seconda mano a oltre 465 navi a livello mondiale, mantenendo saldi la cultura e i valori familiari. L’imprenditore dice "dove va il cliente, va MSC" e questa visione ha portato una crescita esponenziale del gruppo. Investe nel settore aereo con "MSC Air Cargo", realtà in via di sviluppo. Il suo approccio è dinamico e guidato da una grande esperienza nel settore. “Qualità è soddisfare le necessità del cliente e superare le sue stesse aspettative continuando a migliorarsi.” (William Edwards Deming)

GIANLUIGI APONTE

MSC

Fondatore e Proprietario

VOTO: 7

L'imprenditore ha saputo gestire con successo la transizione generazionale degli imperi famigliari che ha ereditato. Pur preferendo mantenere un profilo basso, è impossibile non menzionare la sua abile riorganizzazione del gruppo per le attività internazionali. É il caso di dire “dove c’è Barilla ci sono molte opportunità”.

GUIDO MARIA BARILLA

Barilla Holding

Presidente

VOTO: 6½

Un uomo che nella sua carriera ha avuto molti riconoscimenti. È stato insignito delle onorificenze di Cavaliere del Lavoro, di Cavaliere di Gran Croce e di Officier de la Légion d'Honneur in Francia. In prima linea nel Progetto Cultura che mira alla realizzazione del sistema museale delle Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo, uno dei primi cinque al mondo in campo bancario. “Quando i banchieri si riuniscono per cena, discutono di arte. Quando gli artisti si riuniscono per cena, discutono di denaro”. (Oscar Wilde)

GIOVANNI BAZOLI

Intesa Sanpaolo

Presidente Emerito

VOTO: 8

Ingegnere, imprenditore, Cavaliere del Lavoro e Commandeur Légion d'Honneur, un uomo quindi dalle mille sfaccettature. Dopo che i suoi figli hanno venduto l’impero Gedi, l’ingegnere si è fatto un regalo fondando un quotidiano Domani che gestisce sapientemente da Sankt Moritz. “Per fondare un’azienda, ogni momento è un buon momento”. (Ron Conway)

CARLO DE BENEDETTI

Editoriale DOMANI S.p.A

Fondatore

VOTO: 8

Cervello e buona analisi politica, eccellente nelle relazioni: qualità che gli assicurano stabilità nel palazzo. Instancabile, ha fondato la “Scuola Politica – Vivere nella Comunità”, una iniziativa di alta formazione apartitica.

PELLEGRINO CAPALDO

Fondazione Talenti

Presidente

VOTO: 6+

Un illustre economista e manager che guida sia aziende private che pubbliche. La sua carriera dinamica è caratterizzata da numerose esperienze significative. “Il problema del futuro è che solitamente arriva prima che noi si sia preparati a riceverlo”. (Arnold H. Glasgow)

INNOCENZO CIPOLLETTA

Confindustria Cultura Italia, AIFI

Presidente

VOTO: 6½

Dirigente d’azienda di successo, per molti anni braccio destro di Silvio Berlusconi. Pare che a settembre lasci la presidenza di Mediaset potrà godersi il premio di fine mandato da 8,5 milioni di euro.

FEDELE CONFALONIERI

Mediaset

Presidente

VOTO: 6½

Un manager altamente apprezzato per la sua concretezza. Crede fermamente che l'Italia debba riequilibrare il suo mix energetico, attualmente troppo costoso e dipendente da gas e petrolio.

FULVIO CONTI

Innova Italy 1, Fiee sgr, Psc

Presidente e Cda, Vicepresidente

VOTO: 7-

È soprannominato il re delle carni. Ha puntato tutto sulle acquisizione di altre società e si è focalizzato su interventi a favore della sostenibilità e dello sviluppo digitale. È stato condannato a tre anni di reclusione per insider trading.

LUIGI CREMONINI

Cremonini

Presidente

VOTO: 7

Patron del colosso dolciario. È il più ricco d’Italia e il quarto più ricco d’Europa. L’imprenditore ha dato vita a una struttura parallela all’azienda a Bruxelles, tutto lontano dai riflettori.

GIOVANNI FERRERO

Ferrero spa

Amministratore Delegato

VOTO: 7-

Un nobile di famiglia e un manager per vocazione. Riconosciuto per la sua lunga carriera nel settore finanziario e industriale. “Il potere è la capacità di raggiungere degli scopi. Il potere è la capacità di effettuare dei cambiamenti.” (Martin Luther King)

GABRIELE GALATERI DI GENOLA

Assicurazioni Generali, Polifin

Ex Presidente, CdA

VOTO: 7

Come nell'Iliade è considerato un bravo duellante; è soprannominato il "barlettano re di Mediobanca". Sotto la sua guida, Mediobanca ha attraversato importanti trasformazioni e ha consolidato la sua posizione come uno dei principali attori nel settore bancario europeo. Ha vinto la guerra su Generali.

ALBERTO NICOLA NAGEL

Mediobanca

Amministratore Delegato

VOTO: 7

Ha mollato il cemento per creare un impero nel private equity. Ha saputo portare avanti l’azienda di famiglia. È entrato nel capitale di Callmewine, leader dell’e-commerce di vini in Italia, con l'obiettivo di valorizzare opportunità di investimento in settori innovativi. È stato nominato Cavaliere del Lavoro 2023.

CARLO PESENTI

Italmobiliare, Clessidra

Direttore Generale e Presidente

VOTO: 6

Imprenditrice astuta che ha trasformato un marchio di moda in una potenza economica. L’attenzione di Miuccia per l’innovazione e la sua capacità di anticipare le tendenze hanno posizionato entrambi i marchi al vertice dell’industria della moda. Odia chi pensa che la moda sia solo glamour e da sempre combatte questo rendendo l'ordinario straordinario.

MIUCCIA PRADA

Fondazione Prada

Presidente e Direttrice

VOTO: 7

La sua vita imprenditoriale di oltre 40 anni è stata un roller coaster, tormentata da varie vicissitudini legali. Il suo “know how” gli ha permesso però di aprirsi verso nuovi business.
"Mamma diceva sempre: la vita è uguale a una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita!" (Forrest Gump)

ALFREDO ROMEO

Gruppo Romeo gestioni

Amministratore Delegato

VOTO: 6+

Il numero uno del Diavolo. Una figura di spicco nel mondo degli affari italiano, noto per la sua lunga e prestigiosa carriera in diverse grandi aziende. Un manager prestigioso e professionale che oggi sembra riconoscere una seconda giovinezza. La sua capacità di gestire e risanare grandi aziende, insieme alla sua esperienza e reputazione, lo rendono una figura di riferimento sia nel mondo degli affari che nello sport. È considerato un advisor influente e blasonato. “C'è sempre un posto ai vertici per l'uomo valoroso e impegnato” (Thomas Carlyle)

PAOLO SCARONI

Enel, Bracchi, Gruppo Sicura, AC Milan

Presidente, Chairman

VOTO: 7+

Discussi

Conosce molto bene l’arte della moda attraversata da una vena di genialità. Sin da subito determinato nel perseguire i suoi obiettivi. Continua l’impegno per la riduzione delle emissioni, la salvaguardia del mondo animale e le aree green, un esempio di come nel fashion, uno dei settori più inquinanti, ci siano realtà attivamente impegnate nel perseguimento dei fondamentali obiettivi stilati dall’ONU, che non possiamo più trascurare.

GIORGIO ARMANI

Giorgio Armani

Amministratore Delegato

VOTO: 6

Dopo i numerosi scontri col padre a mezzo stampa e tv, è sparito dalla vita pubblica. Ha una visione innovativa per la nuova Cir che prevede la focalizzazione sulle attività industriali.

RODOLFO DE BENEDETTI

CIR

CHAIRMAN

VOTO: 6+

Si definisce imprenditore, sportivo e da qualche tempo anche uno youtuber. Usa i sociali per raccontare il suo punto di vista sul mondo e interagire con i giovani. Non vede l'ora di affrontare i giochi olimpici 2026.

ALESSANDRO BENETTON

21 Partners, Fondazione Cortina 2021, Edizione

Fondatore, Manager Partner, Presidente

VOTO: 7½

Al primo posto tra i Presidenti di Serie A più ricchi. Un imprenditore che da solo è riuscito a scalare vette altissime. Il calcio è sempre stato la sua passione, e in breve tempo ha saputo ridare entusiasmo a una squadra che ne aveva bisogno. “La pazienza, la perseveranza e il sudato lavoro creano un'imbattibile combinazione per il successo.” (Napoleon Hill)

ROCCO COMMISSO

Mediacom, ACF Fiorentina

Fondatore e Presidente, Presidente

VOTO: 6+

Oltre alla sua grande passione per il cinema, De Laurentiis nutre un profondo amore per il Napoli. Il produttore cinematografico dimostra una particolare attenzione al bilancio della sua squadra, distinguendosi come uno dei pochi club in Serie A a mantenere un saldo finanziario positivo. Per mantenere questa solida gestione economica, è disposto a prendere decisioni difficili, come ridurre gli stipendi dei suoi giocatori. La sua determinazione e la sua franchezza, spesso interpretate come arroganza, si sono rivelate punti di forza che lo rendono una figura tanto rispettata quanto amata.

AURELIO DE LAURENTIIS

Filmauro

Titolare e Presidente

VOTO: 7½

Imprenditore di successo, ha ereditato non solo il patrimonio finanziario, ma soprattutto i valori di lavoro e dedizione dal padre. Grazie alla sua determinazione e alla visione imprenditoriale, ha creato un rinomato polo del lusso, mantenendo l'indipendenza e l'autenticità delle aziende che ne fanno parte. La quotazione dell'azienda slitta di nuovo, una storia senza fine.

RENZO ROSSO

Otb

Fondatore e Proprietario

VOTO: 5½

In discesa

La sua una storia fatta di luci ed ombre ma quest’ultime sembrano essere più intense. Gli eredi sono troppi e ognuno ha le proprie idee. E nonostante gli si possa dare merito di aver contribuito a portare alto il nome della moda e della tradizione sartoriale italiana nel mondo, ciò, ormai, sembra troppo poco per sperare in un futuro florido. Previste perdite di 230 milioni nel 2023, di cui non era stato informato. “Le scelte si fanno in pochi secondi e si scontano per il tempo restante.” (Paolo Giordano)

LUCIANO BENETTON

Benetton Group

Fondatore

VOTO: NC

In caduta libera

Imprenditore e dirigente di lungo corso nel mondo del calcio italiano e internazionale. Numerosi gli incarichi di vertice che negli anni gli hanno consentito di ottenere una visione ampia e accurata di tutte le anime del calcio italiano, e non solo. Dirigente perfetto per riportare dialogo e unità all’interno della LND.

GIANCARLO ABETE

Lega Nazionale Dilettanti

Presidente

VOTO: 5½

Per proposte e interventi questi i recapiti da contattare: tel. 06-93574813 redazione@attimo-fuggente.com
E ogni giorno news ed informazioni direttamente sul sito http://www.attimo-fuggente.com/

Torna in alto