Ken Kawauchi sarà il nuovo Direttore Tecnico della HRC in MotoGP

Il costruttore di motociclette giapponese Honda ha annunciato che Ken Kawauchi sarà il nuovo Direttore Tecnico della HRC in MotoGP, subentrando a Takeo Yokoyama, che tornerà a lavorare in fabbrica a Tokyo dopo sei anni di permanenza nel ruolo. Questo cambiamento fa parte della continuazione della rimodellatura della struttura tecnica Honda in vista della stagione 2023 di MotoGP.

La decisione di Honda di inserire un tassello esterno come Kawauchi, che ha una lunga carriera in Suzuki, è una novità per il costruttore giapponese, che di solito guarda al proprio gruppo di ingegneri per trovare talenti. Kawauchi è stato coinvolto nel progetto della casa di Hamamatsu fin dal ritorno del costruttore nel Campionato del Mondo nel 2015 ed è stato una parte importante dei successi del team, compreso il titolo iridato conquistato proprio con Joan Mir nel 2020.

Il nuovo tecnico Honda è descritto come meticoloso nei dettagli e, soprattutto, esperto del telaio, che è stato identificato come uno dei punti deboli della RC213V. Kawauchi ha il compito di trasmettere agli ingegneri della fabbrica le esigenze, a livello tecnico, che i piloti della GSX-RR richiedevano, identificando ciò che era importante e semplificando il più possibile le parti che dovevano essere prodotte, cosa che ha facilitato il lavoro ed aumentato il tasso di successo dello sviluppo.

Con questa aggiunta, Honda punta a migliorare la comunicazione tecnica tra ciò che accade sui circuiti e le informazioni che arrivano in fabbrica, assecondando una delle richieste di Marc Marquez, quando nella famosa conferenza stampa in Austria ha detto: “Il problema non è la moto, ma la comunicazione tra il team e la fabbrica.”

Inoltre, Honda ha deciso di spostare l’ingegnere di pista di Takaaki Nakagami nel box LCR, Giacomo Guidotti, al fianco del nuovo pilota Repsol Joan Mir e promuovere l’ex pilota Klaus Nohles al fianco di Nakagami in LCR, dopo tre anni nel test team. Tutte queste mosse sono state finalizzate entro 48 ore dalla conclusione della stagione a Valencia lo scorso novembre e hanno riguardato anche il direttore tecnico HRC, Takeo Yokoyama, che dopo sei stagioni nel ruolo è tornato alla sua posizione presso la fabbrica Honda di Tokyo, lasciando il suo posto nel team MotoGP.