ADFORM: Riccardo Brambilla nuovo Country Manager per l’Italia

Adform, una delle piattaforme tecnologiche indipendenti per l’advertising più importanti a livello globale, ha nominato un nuovo Country Manager per l’Italia, lui è Riccardo Brambilla, che assume la guida della sede italiana della società specializzata in soluzioni per il programmatic advertising.

Negli ultimi anni Italia Adform era stata guidata Davide Corcione, passando poi il testimone a Rick Jones, a cui Brambilla riporterà nel suo nuovo incarico di country manager.

“Siamo molto felici di affidare la gestione del business italiano a Riccardo Brambilla che, con la sua esperienza, aiuterà il nostro brand a consolidarsi ulteriormente tra le agenzie e le aziende che operano nel Paese. Il 2023 si presenta come un anno importante per il mondo della pubblicità digitale, perché porta con sé sfide rilevanti sia dal punto di vista macroeconomico sia dello sviluppo del settore in cui operiamo, chiamato a risolvere temi sempre più rilevanti legati alla gestione dei dati e dell’identity, che le aziende non possono più procrastinare. Riccardo e il suo team hanno il compito di ampliare ancora di più un mercato fondamentale per Adform”, ha dichiarato Rick Jones.

La sua carriera è iniziata nell’automotive (Gruppo FIAT) negli anni Novanta, Nei primi anni 2000 inizia a lavorare in Matrix (TIM), per approdare successivamente nella business unit advertising & online di Microsoft, dove rimane fino al 2015, quando viene chiamato a dirigere le attività italiane della Data Management Platform di Oracle, Bluekai.

Dal 2018 all’inizio del 2022 ricopre l’incarico di Managing Director Southern Europe in Silverbullet e prima di entrare in Adform, è l’incarico di Regional Director, South Europe della customer data platform Mediarithmics.

“Sono orgoglioso di portare il mio contributo al lavoro fatto finora dal gruppo di lavoro italiano di Adform”, ha commentato Riccardo Brambilla riguardo al nuovo incarico, sottolineando come la tecnologia della società sia considerata un’eccellenza nel panorama della pubblicità digitale italiano e internazionale: “Adform – ha ricordato – è stata tra le prime aziende ad affrontare il tema dell’identity e la prima a offrire una soluzione come ID Fusion, ideata per aiutare gli advertiser a rendere le loro campagne già pronte per i cambiamenti futuri. Senza dimenticare Adform Flow che ha richiesto tre anni di sviluppo per offrire una tecnologia enterprise indipendente, integrata, capace di fornire ai marketer un livello di controllo sui loro dati potenziato e ineguagliabile rispetto a soluzioni precedenti. Gli svariati riconoscimenti e premi ricevuti nel corso di questi anni testimoniano la qualità della spinta innovativa della tecnologia di Adform. Desidero, quindi, dare il mio contributo per portare questi strumenti a un livello di diffusione ancora maggiore per aiutare le aziende a raggiungere i loro traguardi di marketing e di vendita mettendole in contatto con i loro target nel modo più completo e semplice possibile”.