STAR7, Barbara Donadio nominata Chief Financial Officer

Il Consiglio di Amministrazione di STAR7 (EGM: ticker STAR7) – società che fornisce una gamma integrata di servizi dedicati all’informazione di prodotto, dal supporto all’ingegneria di prodotto e di processo, alla creazione e gestione di contenuti tecnici e di marketing, alla traduzione, alla stampa, all’esperienza virtuale –, ha nominato Barbara Donadio (nella foto) nel ruolo di Chief Financial Officer di Gruppo, con efficacia dall’11 gennaio 2023. A partire da tale data e secondo quanto deliberato dal CdA, la dottoressa Donadio ricoprirà inoltre il ruolo di Responsabile delle Investor Relations di STAR7. Barbara Donadio, entrata a far parte di STAR7 lo scorso 1° dicembre, assume il nuovo incarico dopo avere maturato un percorso ultraventennale nel Gruppo Novanext, attivo nel settore della consulenza ICT, dove ricopriva il ruolo di CFO. Al suo attivo, anche alcune fondamentali esperienze all’interno di grandi gruppi multinazionali del settore dei beni di consumo. Laureata nel 1995 a pieni voti in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Torino, nel 2007 ha conseguito l’abilitazione alla professione di dottore Commercialista e Revisore dei Conti.

Paolo Castagno, attuale CFO e Investor Relations Manager, a partire dall’11 gennaio 2023 sarà responsabile della nuova funzione M&A e Special Projects del Gruppo STAR7, con riporto diretto al CEO Lorenzo Mondo. Paolo Castagno continuerà inoltre a ricoprire il ruolo di Amministratore Unico di STAR7 Albania. Lorenzo Mondo, CEO di STAR7, ha dichiarato: “Siamo lieti di dare il benvenuto a Barbara Donadio, la nostra nuova CFO che raccoglie il testimone da Paolo Castagno. Ci troviamo in una fase particolarmente delicata, che vede il nostro Gruppo impegnato a realizzare un ambizioso percorso di crescita: questo rende necessario presidiare in maniera sempre più strutturata da un lato le funzioni di pianificazione, amministrazione, finanza e controllo, che saranno guidate da Barbara, dall’altro lo scouting, la valutazione e i processi di integrazione dell’M&A, che abbiamo affidato a Paolo. Sono convinto che entrambi sapranno dare il meglio della propria professionalità nel nuovo ruolo.”.