Mirko Marchi nominato Managing Director del Rosewood Castiglion del Bosco

Mirko Marchi è il nuovo Managing Director del Rosewood Castiglion del Bosco, il meraviglioso resort toscano situato a Montalcino in Val d’Orcia.

Marchi, è entrato a far parte di Rosewood Castiglion del Bosco nel febbraio 2019 come Food & Beverage Operations Manager, dimostrando subito il suo talento e la sua leadership, tanto da essere promosso a Director of Operations nel giugno 2021. Vanta una consolidata esperienza nel settore Food & Beverage di diversi brand di hotel di lusso, tra cui Hyatt e Marriott. Negli ultimi mesi ha guidato il team di Rosewood Castiglion del Bosco nel ruolo di Director of Operations e Managing Director ad interim.

In merito al nuovo incarico, Marchi ha dichiarato:

“Sono profondamente grato e onorato di questa nomina. Rosewood Castiglion del Bosco sta vivendo una fase particolarmente dinamica – anche dopo il riconoscimento di Travel + Leisure a luglio come Best Hotel in the World; Best Resort in Europe; Best Resort in Italy – e sono pronto e motivato a continuare questo importante percorso insieme al team eccezionale con cui ho avuto il piacere di rapportarmi per 4 anni. Mi impegnerò ad elevare ulteriormente il livello delle nostre esperienze create su misura per ogni singolo ospite e a migliorare ancora di più il servizio caloroso e sincero per cui CdB è diventato famoso.”

 Il nuovo Managing Director, classe 1974, ha origine toscane e riguardante questo particolare ha commentato:

 “Essendo toscano di origine, questo incarico mi riempie ancora di più di orgoglio: quella di Castiglion del Bosco è una comunità vivace, una tenuta che comprende un’azienda vinicola di Brunello di Montalcino e un Golf club oltre alla proprietà gestita da Rosewood – tutte realtà che coesistono armoniosamente come un tutt’uno e offrono alla nostra clientela un’esperienza unica nel suo genere. Sono onorato di essere stato scelto per arricchire l’impressionante eredità culturale e storica che questo ex borgo medievale ha vissuto nei secoli”