Investindustrial investe in Eataly per rafforzarne l’espansione internazionale

Una società di investimento di Investindustrial VII L.P. ed Eataly S.p.A. hanno sottoscritto un accordo a sostegno della crescita di Eataly, ambasciatore del cibo ‘Made in Italy’, che da quasi 20 anni promuove la vendita di prodotti alimentari italiani di alta qualità e concetti di ristorazione in località prestigiose a livello globale.

L’operazione prevede un investimento di 200 milioni di euro e l’acquisto da parte di Investindustrial di una parte delle azioni detenute dagli azionisti esistenti, il che porterà Investindustrial a diventare l’azionista di maggioranza. L’operazione prevede che, al closing, Investindustrial deterrà il 52% della Società, con gli attuali azionisti Eatinvest (famiglia Farinetti), la famiglia Baffigo/Miroglio e Clubitaly (Tamburi Investment Partners) che possiede il restante 48% della Società. L’investimento consentirà a Eataly di massimizzare la flessibilità finanziaria per i piani di espansione globale del Gruppo.

Eataly gestisce la propria attività secondo una filosofia di sostenibilità che mira a fornire un supporto continuo per le filiere agroalimentari locali e l’export di prodotti alimentari d’eccellenza. L’apporto di capitale rafforza il ruolo dell’Azienda come ambasciatore globale dell’eccellenza alimentare Made in Italy sia attraverso l’opening di flagship store e lo sviluppo di nuovi format sia attraverso l’acquisizione di tutte le azioni di Eataly negli Stati Uniti.

Nicola Farinetti, che attualmente ricopre la carica di Amministratore Delegato, assumerà la carica di Presidente della Società. A breve sarà annunciato un nuovo CEO con la mission di guidare la Società
nella sua prossima fase di crescita su scala globale. Investindustrial, la famiglia Farinetti, la famiglia Baffigo/Miroglio e Clubitaly (TIP) intendono continuare a supportare lo sviluppo del business, sia attraverso l’apertura di nuovi flagship store che di nuovi format in grandi città, oltre a proseguire lungo la strada della sostenibilità che ha caratterizzato Eataly sin dalla sua nascita inizio.

La crescita di Eataly sarà supportata da Investindustrial e dalla sua profonda conoscenza del settore alimentare e della sua presenza nel mercato italiano, europeo, nordamericano e asiatico. Con sede in Italia, Eataly continuerà ad espandersi nei mercati esteri come il Nord America, dove è già attiva con 8 flagship negozi e attraverso il continuo sviluppo in Europa, così come in Medio Oriente e in Asia, dove il il Gruppo è presente con 16 negozi in franchising. 

Investindustrial ha una vasta esperienza nel settore alimentare, nel quale ha recentemente investito oltre 2,5 euro miliardi. Ad oggi, gli investimenti di Investindustrial stanno supportando lo sviluppo globale di diverse aziende storiche italiane che operano su tre segmenti: (i) prodotti alimentari a marchio del distributore, come La Doria, uno dei principali produttori europei di legumi, pomodori pelati, salsa di pomodoro e succhi di frutta; (ii) società come CSM Ingredients, Italcanditi e Parker Food Group e società di tecnologia alimentare come Hi-Food e (iii) ospitalità, attraverso la catena di ristoranti Dispensa Emilia.

Andrea C. Bonomi (nella foto), Presidente dell’Advisory Board di Investindustrial, ha dichiarato: “Siamo lieti di poter sostenere Eataly, esempio di eccellenza italiana nel mondo, come partner di lungo periodo. Grazie alla visione e alla capacità imprenditoriale della famiglia Farinetti, Eataly rappresenta un player unico e innovativo che ha guidato la rivoluzione del concetto di cibo italiano di alta qualità in tutto il mondo. Non vediamo l’ora di supportare Eataly sfruttando la nostra profonda esperienza nell’aiutare le aziende a crescere a livello globale nell’ambito ESG e sostenibilità. La collaborazione tra Investindustrial, la famiglia Farinetti, la famiglia Baffigo/Miroglio e Clubitaly (TIP) punta a supportare la prossima fase di crescita di Eataly, preservando il suo DNA unico e mantenendo il suo profilo di sostenibilità,  il suo controllo della catena di approvvigionamento e la sua integrità”.

Nicola Farinetti, amministratore delegato di Eataly, ha commentato: “L’accordo che abbiamo firmato lancia una partnership strategica che proietta Eataly in una nuova fase della sua storia, accelerandone la crescita internazionale. Questa partnership ci consentirà di rafforzare il nostro format unico a livello mondiale, di promuovere progetti innovativi legati all’innovazione e di migliorare le nostre capacità. Siamo felici di intraprendere questo nuovo percorso insieme a un partner così rispettabile come Investindustrial, che condivide i valori e la visione di Eataly, e ha scelto di supportarci nel raggiungimento del nostro obiettivo di essere l’ambasciatore italiano del “Made in Italy” nel mondo. Il know-how e le risorse che Investindustrial porterà al modello Eataly  saranno una leva straordinaria con cui guardare al futuro con maggiore fiducia e slancio, rafforzati dalla nostra storia e in continuità con i risultati raggiunti fino ad oggi grazie al lavoro di tutti i membri del team globale di Eataly”.

Ad assistere Investindustrial sono stati Studio Legale Chiomenti e Kirkland & Ellis in qualità di advisor legale, Deloitte in qualità di advisor contabile e fiscale, Boston Consulting Group per la due diligence commerciale e UniCredit come consulente finanziario. Investindustrial è stata supportata anche da Ramboll (ambiente, salute e sicurezza) e da WTW (assicurazione).

Eataly è stata assistita dallo Studio Legale e Tributario Fivelex, per gli aspetti legali del diritto italiano, nonché di Tarter Krinsky & Drogin LLP, Danow, McMullan & Panoff, PC e Olshan Frome Wolosky LLP, per l’ambito legale negli Stati Uniti, nonché da Biscozzi Nobili Piazza in Italia in materia fiscale.