Cambiamenti in Eolo: Giulio Ravizza nominato Chief Marketing & Communication, Antonio Carlini Chief Information Officer

Giulio Ravizza entra in Eolo con un’ampia esperienza nel marketing e comunicazione del settore tech. Durante la sua carriera ha lavorato per cinque anni in Meta – alla guida del marketing italiano e delle campagne di brand sud europee -, TwittereBay e AmazonRavizza si è laureato “cum laudae” presso l’Università Bocconi ed intraprendendo periodi di studio anche all’Università di Harvard. Il nuovo Chief Marketing & Communication è speaker di Tedx ed è stato inserito nella classifica di Forbes dei 100 Direttori Marketing più influenti d’Italia

Ravizza (in foto) dichiara: “Sono orgoglioso di entrare a far parte del team di Eolo, un’eccellenza italiana che ha saputo giocare un ruolo importante nello sviluppo digitale del Paese”. “Internet è un diritto fondamentale e, in quanto tale, deve essere garantito a tutti. Ciononostante, se non fosse per Eolo, molti territori sarebbero esclusi da tutte le possibilità economiche e sociali che la connettività può fornire. Inizio quindi questo percorso motivato dall’idea che far parte di questo team significhi estendere un diritto essenziale per i singoli e per la fioritura delle comunità che rendono l’Italia un paese meraviglioso”.

Antonio Carlini vanta una lunga esperienza in Fastweb e Vodafone Automotive in qualità di Head of Architecture and Process Optimization. Carlini si è laureato al Politecnico di Milano in Electronic Engineering, conseguendo successivamente un Executive Master al MIP Politecnico di Milano in Percorsi Executive in Gestione Aziendale e Sviluppo Organizzativo. 

Carlini in merito alla nomina dichiara: “È con grande soddisfazione che inizio quest’avventura in una realtà chiave e fortemente innovativa come Eolo, che fa della lotta al digital divide la sua bandiera”. “Non vedo l’ora di poter lavorare con tutto il team per raggiungere obiettivi ancora più ambiziosi e poter sviluppare strategie e progetti che garantiscano un funzionamento sempre più efficace, fluido e resiliente dei sistemi informatici aziendali e che riescano a migliorare ulteriormente l’esperienza del cliente”.