IED Firenze,  Danilo Venturi nominato nuovo direttore

L’Istituto Europeo di Design annuncia la nomina di Danilo Venturi come Direttore IED Firenze. Con una grande esperienza maturata nel settore education, e da tempo inserito nel sistema di relazioni della Città, Danilo Venturi accetta la sfida di proiettare IED Firenze verso la costruzione di nuove opportunità nel campo della formazione – in ambito moda, arte, design e comunicazione – con la prospettiva di allargare la sede a scenari e opportunità sempre più internazionali. “Sono onorato di entrare a far parte del Gruppo IED. Torno a Firenze dopo un periodo vissuto a Miami e lo faccio con un rinnovato amore per questa città – dichiara Danilo Venturi. La mia formazione è multidisciplinare e negli ultimi anni mi sono focalizzato sulla moda. Credo che in un momento storico come quello che stiamo vivendo, la moda possa trarre un vantaggio di prospettiva dalla convergenza con le altre industrie creative, come ad esempio l’arte e il design. E viceversa. In questo senso, IED è il luogo ideale dove portare avanti una visione di questo tipo perché la contaminazione è da sempre nel suo DNA”. Venturi inizia il suo mandato sulla base dei risultati raggiunti negli ultimi anni da IED Firenze sotto la Direzione di Igor Zanti, che assume un nuovo ruolo all’interno del Gruppo con la carica di Global Head of Arts & Restoration Department. La sede fiorentina, inaugurata nel 2009, da sempre beneficia del rapporto virtuoso tra l’alto artigianato artistico e l’industria con la sua produzione di qualità.In ambito formativo, questo si è tradotto nel riuscire a fondere i saperi antichi insieme a quelli contemporanei alla base delle nuove professioni. A questo si unisce la collaborazione attiva con i soggetti culturali del territorio fra cui si inserisce il recente accordo che vede IED Firenze partner del Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci con il programma di corporate membership o la mostra Alter Eva. Natura Potere Corpo, realizzata dalla Fondazione Palazzo Strozzi con la collaborazione del Master in Curatorial Practice della sede o ancora i progetti di Comunicazione Pubblicitaria per il Festival Estate Fiorentina. Un legame con il territorio che infine non può proscendire dal comparto moda e da quello tessile e per cui, fra i tanti progetti presentati negli anni a Pitti Uomo o Pitti Filati, ci sono le due edizioni di The time is now! realizzate insieme al Consorzio Italiano Implementazione Detox e Greenpeace Italia, per lo sviluppo di collezioni uomo ecosostenibili, e la campagna di comunicazione per la linea Ecollection FW22-23 di Industria Italiana Filati.