ASST Gaetano Pini-CTO: Ioannis Ugo Isaias nuovo direttore del Centro Parkinson e Parkinsonismi

Il dott. Ioannis Ugo Isaias è stato nominato Direttore del Centro Parkinson e Parkinsonismi dell’ASST Gaetano Pini-CTO, un’Unità Operativa considerata un’eccellenza italiana composta da medici neurologi, nutrizionisti, psicologi, un genetista, che si occupano esclusivamente di disturbi del movimento – e che all’attività di tipo clinico affianca una intensa attività di ricerca, disponendo dell’unica banca di tessuti nervosi in Italia in collaborazione con Centri Ospedalieri specializzati, IRCCS e Universitari, una Biobanca afferente al Network Telethon per gli studi sulla genetica e sui meccanismi molecolari della malattia-, e prenderà il posto della dott.ssa Anna Zacchinelli.

“Raccolgo l’importante e preziosa eredità dei miei predecessori – dice il dott. Isaias – prefiggendosi l’obiettivo di continuare a migliorare il trattamento del Parkinson e dei parkinsonismi, fare informazione e portare avanti la ricerca, per trovare nuove strategie terapeutiche sempre più efficaci e, in ultimo, una cura. Il nostro scopo è distinguerci per un approccio empatico che enfatizzi la persona, anziché la malattia. Lavoreremo a stretto contatto con i pazienti e i loro famigliari con competenza, attenzione e passione per sviluppare piani di trattamento personalizzati, mirati a fornire le migliori terapie per controllare i sintomi, garantire l’autonomia e una buona qualità di vita”.

Il compito del dott. Isaias sarà quello di dare rilevanza alla ricerca per innovare il settore e garantire l’introduzione delle più recenti innovazioni farmacologiche e tecnologiche nella pratica clinica. “Un team di medici, fisiologi, psicologi, dietologi, ingegneri e fisici è già al lavoro in un reparto e nei laboratori, come quello dedicato all’analisi del movimento, e sono attive tre banche per la raccolta di dati clinici-epidemiologici, genetici e tessuti nervosi grazie alla preziosa collaborazione con la Fondazione Grigioni per la Malattia di Parkinson e l’Associazione Italiana Parkinsoniani”, conclude il nuovo Direttore del Centro Parkinson.