Lega, Dal Pino lascia: “Ho proposto idee nuove in un mondo resistente al cambiamento”

Lega, Dal Pino lascia: “Ho proposto idee nuove in un mondo resistente al cambiamento”

Il presidente della Lega di Serie A, Paolo Dal Pino, si è dimesso. Alla base della sua scelta, maturata a inizio gennaio, la volontà di trasferirsi definitivamente con la famiglia a vivere negli Usa. È stato lo stesso Dal Pino a comunicarlo in una lettera ai club. “In gennaio ho trasferito in California il centro della mia vita professionale e familiare. È pertanto impossibile continuare nel mio ruolo di presidente della Serie A”. Nella missiva, pubblicata sul sito della Lega, Dal Pino ha ripercorso le cose fatte in questi due anni. “Ho cercato di affrontare i temi critici della governance della Serie A e dell’innovazione, portando avanti la creazione di una media company e l’ingresso nel capitale dei fondi di private equity. Il primo progetto è stato realizzato nei fatti con il centro Ibc di Lissone grazie al lavoro della struttura della Lega e spero che a breve avvenga anche la trasformazione della governance con un modello di public company. La proposta dei fondi si è invece arenata per i motivi che conoscete. La bontà del progetto è stata poi purtroppo certificata da altri, con la Liga spagnola che ha concluso un accordo con il private equity che aveva iniziato tutto con noi e con altre leghe europee che stanno portando avanti la stessa visione strategica”. Dal Pino ha speso parole importanti a favore di Gravina: “Ho provato a proporre idee e innovazione in un contesto resistente al cambiamento. Sono orgoglioso di aver lavorato con una strettissima unità di intenti con la Figc e ringrazio il presidente Gravina, gentiluomo, amante di questo sport e guida ispirata del calcio italiano e dei principi di correttezza e lealtà sportiva con cui ho condiviso due anni di battaglie fianco a fianco per sopravvivere alla pandemia e per cercare di rilanciare il calcio italiano in mezzo ad infinite difficoltà esterne ed interne”.

Il presidente federale ha inviato all’amministratore delegato della Lega Luigi De Siervo una lettera un cui gli chiede di convocare immediatamente una assemblea elettiva, per nominare un nuovo presidente al posto del dimissionario Dal Pino.