Boomi, David Meredith nuovo CEO

Boomi ha annunciato che il Consiglio di Amministrazione ha nominato David Meredith nuovo Chief Executive Officer a partire dal 31 gennaio 2022. In precedenza Meredith è stato CEO di Everbridge, azienda quotata al NASDAQ, che durante il suo mandato ha registrato una rapida crescita di ricavi. David Meredith ha alle spalle oltre 25 anni di leadership esecutiva alla guida sia di grandi aziende pubbliche che di piattaforme tecnologiche sostenute da private equity. Meredith succederà a Chris McNabb, che intende ritirarsi.

Il mercato IT si è evoluto significativamente negli ultimi anni e le organizzazioni adottano sempre più una mentalità digital-first per soddisfare al meglio le aspettative dei propri clienti. Le aziende si trovano a gestire un numero sempre maggiore di applicazioni, ma pochissime di queste sono integrate, con conseguente frammentazione dei processi e delle esperienze.

La tecnologia cloud-native di Boomi contribuisce allo sviluppo dell’impresa moderna automatizzando i flussi di lavoro e riducendo al minimo le interruzioni tra le applicazioni in modo che i dati possano fluire senza soluzione di continuità attraverso tutta l’organizzazione. Per l’ottavo anno consecutivo, Gartner ha posizionato Boomi come Leader nel suo Gartner Magic Quadrant 2021 per Enterprise Integration Platform as a Service (EiPaaS).

La definizione di una nuova vision sull’iperautomazione in occasione dell’evento annuale “Out of This World”, dove Boomi ha annunciato di aver collegato ad oggi quasi 200.000 endpoint unici con oltre 18.000 clienti che elaborano più di 4,5 miliardi di integrazioni ogni mese.

Il lancio di AtomSphere™ Go, la piattaforma self-service basata sull’utilizzo che permette ai clienti di avere accesso a una vasta gamma di servizi – Integrazione, Flow, Gestione API, Master Data Hub e Management B2B/EDI – con un numero illimitato di utenti, connessioni, integrazioni e flussi di lavoro.

Il riconoscimento da parte di Business Intelligence Group con uno Stratus Award 2021 per il Cloud Computing come Top Organization e la nomina a Cloud Company of the Year e il raggiungimento di 100.000 membri della community Boomiverse™, con un impegno di 100.000 dollari a favore di cause benefiche.