Armando Borghi lascia Citylife, subentra Paolo Micucci

Armando Borghi, a seguito di otto anni dedicati allo slancio del progetto CityLife, lascia la carica di amministratore delegato della società. Le deleghe sono state conferite a Paolo Micucci (in foto) interessato ad intraprendere la strada verso lo sviluppo. Il nuovo amministratore delegato della CityLife è intento a mantenere anche il precedente ruolo di head of head of european engineering & projects (Generali Real Estate). 

Aldo Mazzocco, presidente di CityLife: “A nome di Generali e di CityLife ringrazio sinceramente il professor Borghi per il lavoro svolto fin dal 2014, quando il progetto risentiva della doppia crisi 2008/2009 e 2011/2012. Con la realizzazione di gran parte delle residenze, con l’apertura dello Shopping District e la consegna delle tre torri direzionali, Armando lascia oggi CityLife in ottima forma e pronta per completare il progetto con il nuovo edificio progettato da B.I.G. e con le ultime unità abitative disegnate da Daniel Libeskind. E ci lascia con un comune bagaglio di decisioni, scelte ed emozioni che, soprattutto durante le fasi iniziali della pandemia, ci hanno consentito di procedere con passo spedito e con risultati brillanti”.