Gianluca Marchese è stato nominato nuovo business development Director per Outbrain

Nuove nomine e giro d’affari in crescita per Outbrain in Italia

Chi è Gianluca Marchese

Gianluca Marchese, 45 anni, è il nuovo business development director della piattaforma di recommendation.

Marchese ha maturato la sua esperienza in seno a Criteo dove ha lavorato negli ultimi nove anni con responsabilità crescenti. In precedenza, è stato anche in Deloitte, Fifa, Yahoo! e King.com. Nel nuovo ruolo, l’obiettivo é “contribuire in modo rilevante alla crescita del network di siti web e app che scelgono Outbrain come partner per la monetizzazione degli spazi native e non solo”.

Le altre nomine

Il secondo trimestre 2021 ha visto l’ingresso nella filiale italiana di Outbrain anche di tre nuovi giovani professionisti che vanno ad arricchire i team sales e account locali.

Maria Tremolada entra con il ruolo di agency sales manager, dopo esperienze lavorative in Verizon Media prima e in Teads poi, riportando ad Olympia Pratesi, team lead agency sales.

In ambito accounting, Sabrina Fragapane arriva in Outbrain dopo un’esperienza lavorativa come partner success specialist presso Farfetch in Portogallo e due anni a Dublino in Google.

Veronica Barbieri porta poi il suo contributo professionale in ambito programmatic maturato in Silverbullet e in OMD Italy. Riportano entrambi ad Alberto Mariscotti, team lead account manager.

Le nuove nomine si accompagnano a una crescita del business: +50% di gross revenue del Q1 2021 sul primo trimestre 2020, pari ad oltre il 70% di crescita per il Q2 2021 sul Q2 2020.

Le parole di Sebastiano Cappa

Il native advertising piace sempre più sia agli editori che ai brand inserzionisti e agli utenti finali in forza del suo contributo di valore, al di là dei walled gardens, e dell’affidabilità e qualità dei formati e delle informazioni, oltre che per la diversificazione del digital mix – ha spiegato Sebastiano Cappa, managing director Italy di Outbrain -. Parte di questa crescita è data dal nostro nuovo posizionamento in mezzo all’articolo con formati unici sul mercato. Voglio anche per questo fare i complimenti al nostro team internazionale e soprattutto al team locale che ha dimostrato, giorno dopo giorno, 1 centimetro alla volta, un’opportunità dopo l’altra, di essere capace di aprire questa nuova strada e di sostenerne efficacemente lo sviluppo”.