Epson EMEAR nomina Massimo Pizzocri nuovo Vice President Professional Displays

Epson festeggia 20 anni da leader mondiale nel settore dei videoproiettori.

L’azienda giapponese nomina Massimo Pizzocri nuovo Vice President Professional Displays per la regione EMEAR (Europa, Medio Oriente, Africa, e Russia). Pizzocri mantiene la posizione di Amministratore Delegato di Epson Italia.

Massimo Pizzocri è in Epson da più di 20 anni e la sua attività è stata fondamentale per consolidare il successo dell’azienda in diverse aree. Pizzocri ha iniziato la sua carriera in Epson Italia nel 1999, diventando Managing Director e successivamente Strategic Marketing Director per l’intera regione EMEA; in seguito Vice President per la divisione Consumer e di recente Vice President per la regione CEE.

“La pandemia ha messo in crisi molti dei nostri segmenti chiave nel settore Pro Display – ha dichiarato Massimo Pizzocri, Vice President Professional Displays di Epson Europe – tra cui intrattenimento, ospitalità ed eventi. Molti dei privilegi a cui le persone hanno dovuto rinunciare, come visitare musei o andare a un concerto o a teatro, stanno per essere nuovamente disponibili in molti Paesi grazie all’allentamento delle limitazioni. Questo ci offre l’opportunità di ricominciare a offrire esperienze coinvolgenti, ma anche di supportare una comunicazione efficace per chi rientrerà in ufficio: i nostri videoproiettori contribuiranno a riportare un senso di normalità nella vita dei nostri clienti”.

Da 20 anni prima al mondo nel settore dei videoproiettori.

Epson, marchio di punta nel settore dei videoproiettori1, festeggia 20 anni da produttore leader mondiale in questo campo, e la prima posizione in EMEA2 nel segmento Pro Displays Projection, raggiunta nell’arco degli ultimi otto anni.

Il percorso che ha portato Epson a diventare un leader mondiale nel segmento Pro Displays è costellato da diversi traguardi importanti, tra cui:

–       nel 1989 Epson sviluppa la tecnologia per il primo videoproiettore al mondo compatto e a cristalli liquidi a colori, VPJ-700. Per presentare le immagini, questo modello utilizzava pannelli a cristalli liquidi invece del tradizionale tubo a raggi catodici, mostrando così al mondo una nuova applicazione dei cristalli liquidi;

–       nel 2005 l’azienda entra nel mercato home theater con l’EMP-TWD1, un proiettore con lettore DVD;

–       nel 2006 Epson presenta il videoproiettore EMP-6100, un modello che impediva l’ingresso delle impurità al suo interno;

–       nel 2010 Epson annuncia EB-450Wi, il primo videoproiettore montato a parete con ottica ultra-corta e funzionalità interattive.

Nel segmento Pro Displays Projection, l’azienda è diventata leader del mercato EMEA in appena otto anni e ora detiene più di un terzo (37%) del mercato EMEA3 (un aumento del 1.199% in volumi e del 1.228% nei ricavi).

Epson è stata anche la prima società a fornire la stessa gamma di ottiche per videoproiettori da 5.500 a 20.000 lumen, gamma che è composta da meno della metà di ottiche rispetto a qualsiasi altro concorrente.

Un altro importante aspetto che ha determinato il successo di Epson, è stata la sua innovativa tecnologia di proiezione 3LCD, sebbene inizialmente il settore preferisse la tecnologia DLP legacy, considerata più affidabile. Nonostante lo scetticismo di questo segmento, Epson era convinta che la brillantezza dei colori e la luminosità elevata della tecnologia 3LCD offrissero una qualità di proiezione superiore. Dopo anni trascorsi a perfezionare questa tecnologia, oggi è la preferita dal settore Pro Displays Projection.