Trevor J. Blyth nuovo presidente Kamut International e Kamut Enterprises of Europe

In occasione del 35° anniversario del progetto KAMUT® avviene un passaggio di testimone importante: Trevor J. Blyth assume la carica di Presidente di Kamut International e Kamut Enterprises of Europe, succedendo al fondatore Bob Quinn.

Blyth, nato e cresciuto a Billings (Montana) ha conseguito una laurea in ingegneria industriale e gestionale presso la Montana State University nel 2003. Si è sempre interessato all’azienda di famiglia, apprezzando il modo in cui Kamut International si è distinta nell’avanguardia dell’agricoltura biologica ed è stato ispirato da suo zio, il fondatore dell’azienda e pioniere del biologico Bob Quinn.

Mentre la sua carriera lo ha portato inizialmente a lavorare per un produttore di dispositivi medici, Blyth si è interessato personalmente all’industria alimentare biologica e ha lavorato a stretto contatto con Kamut International su progetti collaterali. Nel 2005 Blyth si è unito a Kamut International a tempo pieno come Program Director e ha maturato ruoli di crescente responsabilità come Chief Executive Officer per Kamut International Ltd nel 2009, fino ad arrivare alla carica di Presidente nel 2021.

“Sono entusiasta dell’impatto che Kamut International e Kamut Enterprises of Europe sono in grado di avere sul mercato e proseguirò l’impegno del mio predecessore, Bob Quinn, nel promuovere un modello di agricoltura sostenibile, rispettoso delle risorse ambientali, che coinvolge produttori locali nello sviluppo di coltivazioni di grani antichi adatti ai diversi territori, garantendo un prodotto di alta qualità e salutare”, afferma Trevor Blyth.

La nomina di Blyth rappresenta un concreto segnale di continuità per Kamut International e Kamut Enterprises of Europe con la scelta di una figura di lunga esperienza all’interno della realtà Kamut.

“Con un modello di agricoltura sostenibile si può sfamare il mondo e rispettare il pianeta, coinvolgendo i produttori locali nello sviluppo di coltivazioni di grani antichi adatti al proprio territorio. Il punto non è spingere uno o più prodotti, ma un sistema. Il progetto KAMUT® è un modello positivo potenzialmente replicabile in altri contesti. A 35 anni dalla partenza di questo progetto abbiamo raggiunto il traguardo di 100mila acri coltivati biologicamente con grano kohrasan KAMUT®, che viene esportato e apprezzato in tutto il mondo”, spiega Bob Quinn. “Sono lieto che Trevor mi succeda alla guida di Kamut International e Kamut Enterprises of Europe e porti avanti il mio progetto di tutela e promozione di questo modello positivo di sviluppo”.