Banche, operazione Ubi-Intesa Sanpaolo: Codacons scrive a Unicredit

ISTITUTO NON CONSENTE AI SUOI CLIENTI DI SCEGLIERE SE ADERIRE A OPS?

E’ possibile che Unicredit non consenta ai suoi clienti di avere informazioni ovvero di scegliere se aderire o meno all’OPS Ubi-Intesa SanPaolo?
Il Codacons lo ha chiesto direttamente alla banca milanese dopo aver ricevuto una precisa segnalazione di un piccolo risparmiatore il quale, nell’attivare la procedura formale di Reclamo, ha chiesto anche l’intervento di Consob, dell’Antitrust e dello stesso Codacons a seguito di presunte condotte illecite.
Di seguito il testo della lettera inviata a Unicredit in data odierna e in relazione alla quale attendiamo un sollecito riscontro.
“Spettabile Unicredit, abbiamo ricevuto una segnalazione da parte di un Vostro correntista il quale lamenta che codesta banca sta ostacolando o addirittura impedendo al predetto, titolare di azioni Ubi, di aderire, come vorrebbe, all’Offerta Pubblica di Scambio Ubi-Intesa SanPaolo.
Di fatti, il cliente segnala:
– di aver cercato informazioni sul vostro sito internet e di non averle trovate;
– di aver consultato l’apposita area riservata destinata ai clienti senza aver trovato alcun tipo di informazione circa la procedura da seguire per aderire;
– di aver chiesto informazioni tramite l’apposito form avendo, come risposta, l’indicazione di rivolgersi, tra l’altro, alla propria filiale;
– di avere chiesto, infine, informazioni alla propria filiale apprendendo che il personale sarebbe ancora in attesa di ricevere disposizioni dalla direzione.
La predetto situazione, se fosse confermata, sarebbe gravissima in quanto priverebbe decine di migliaia di correntisti Unicredit del diritto a ricevere informazioni obiettive sull’operazione al fine di valutare, liberamente, se aderire.
Senza contare che, sempre secondo quanto riferito, l’assenza di una procedura per l’adesione rappresenterebbe un ostacolo al libero esercizio di un proprio diritto da parte dei consumatori piccoli risparmiatori.
In virtù di quanto sopra, chiediamo un urgente riscontro sulla fondatezza del reclamo del consumatore unitamente alla più ampia rassicurazione circa la possibilità che tutti i clienti Unicredit possano avere libero accesso a informazioni e a procedure di adesione che possano consentire agli stessi di valutare e decidere liberamente quale scelta assumere riguardo all’operazione Ubi-Intesa SanPaolo”