Olimpiadi Milano-Cortina 2026, nominato il Ceo dei Giochi invernali: è Vincenzo Novari

Sarà Vincenzo Novari il Ceo di Milano-Cortina-2026. Il nome dell’amministratore delegato del comitato dei Giochi invernali è stato annunciato dal ministro delle politiche giovanili e dello sport Vincenzo Spadafora al termine della riunione che si è svolta a Roma a cui hanno preso parte oltre al ministro, le delegazioni dei Comuni di Milano e Cortina, compresi i sindaci Giuseppe Sala e Gianpietro Ghedina, delle province autonome di Trento e Bolzano, e delle Regioni Lombardia e Veneto con i governatori Attilio Fontana e Luca Zaia. Per il Coni, erano presenti il numero uno Giovanni Malagò e il vice presidente vicario Franco Chimenti. Oltre a Novari erano candidati Alberto Baldan e Vincenzo Novari. Dopo la scelta del Ceo del comitato organizzatore delle Olimpiadi invernali del 2026, dovranno essere costituita la società o Fondazione preposta con il relativo statuto.

Il curriculum
Novari, genovese, classe 1959, ha studia economia aziendale a Genova dove si è laureato nel 1985. Ha iniziato a lavorare nel 1987 presso Parfume et Collections (gruppo L’Oréal) come Direttore Marketing e poi nel Gruppo Danone. È stato Direttore Marketing di Omnitel Marketing nel 1995, nel 1996 ne è diventato Vice-Presidente per l’area vendite, marketing e logistica. E nel 1999 è diventato Amministratore Delegato di Omnitel 2000. Successivamente ha fondato Andala S.p.a di cui è stato Amministratore Delegato sin dall’inizio e dopo la trasformazione in 3 Italia. Ha lasciato nel dicembre 2016 quando 3 Italia e Wind si sono fuse.
Nell’ottobre 2016, quando già la fusione era prossima, ha fondato SoftYou, startup per creare, gestire e sviluppare piattaforme internet, intranet e mobile, oltre ad applicazioni per i device. Lo stesso anno è diventato Special Advisor Italia per CK Hutchinson allo scopo di individuare nuovi investimenti possibili nel Belpaese.