Alan Prada sbarca in Hearst

Nuovo arrivo in Hearst. Alan Prada è stato chiamato dalla casa editrice guidata da Giacomo Moletto per ricoprire il doppio incarico di editor-in-chief del progetto di Harper’s Bazaar Italia e di creative director di Esquire Italia, il bimestrale diretto da Timothy Small.

Il lancio di Harper’s Bazaar avverrà con un percorso digital first, come già nel 2017 per Esquire: partenza digitale e, una volta consolidata la presenza online e sui social media, versione cartacea entro il secondo semestre 2020.

Prada ha iniziato la carriera giornalistica nel 2005 in Elle Italia per poi passare, nel 2007, in Condé Nast come fashion features editor de L’Uomo Vogue, di cui nel 2014 è diventato deputy editor-in-chief.Dal 2017 ha assunto anche l’incarico di deputy editor-in-chief a Vogue Italia.