Anima è pronta a fare acquisizioni: «per competere servono soggetti di grandi dimensioni»

“Continuiamo a proporci nel ruolo di aggregatore e cerchiamo altri operatori che abbiano lo stesso obiettivo”. Parola di Marco Carreri (in foto), a.d. di Anima, che in un’intervista a Maximilian Cellino de Il Sole 24 Ore delinea la strategia della società.

Sul dossier Kairos, che di fatto è l’unica sgr ufficialmente sul mercato, Carreri dice che “gran parte delle loro competenze si sovrappone alle nostre. Questo significa che un’eventuale operazione sarebbe sì in grado di portare in dote masse gradite, ma non vediamo nuovi sbocchi distributivi e quella complementarietà accessoria che ricerchiamo”.

Arca resta un bel progetto, lo diciamo da sempre perché si combina in modo naturale e perfetto con la nostra realtà”. All’estero, invece, Anima cerca realtà di dimensioni simili alla sua.